Home » Campagna elettorale 2014 » Nuove tecnologie e cyberbullismo: le nostre proposte

navigare-sicuri-cyberbullismo-1024x753Durante l’ultimo tè in rosa tra i vari argomenti d’interesse emersi nella conversazione è stata data rilevanza al fatto di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche legate al rapporto dei giovani con internet e i social network, per arrivare fino al punto maggiormente critico per i genitori dei cosiddetti “nativi digitali”, ossia il fenomeno del cyberbullismo.

Viviamo in un mondo in cui le nuove tecnologie, le nuove forme di comunicazione 2.0 sono ormai parte della nostra quotidianità, soprattutto di quella dei nostri ragazzi.

Non esiste più una netta linea di demarcazione fra vita reale e virtuale, le due realtà interagiscono e dobbiamo esserne consapevoli.

Se è vero che i giovani hanno conoscenze nella maggior parte dei casi superiori alle nostre degli strumenti informatici, essi non hanno la percezione, l’esperienza di cosa significhi un uso corretto o meno di questi stessi strumenti: del fatto che ciò che si pubblica on line, on line rimane.

E’ su questo punto che i genitori e gli educatori devono e possono agire.

E’ rendendoli competenti sul mondo delle relazioni e dei rapporti, è lavorando sulla sfera emotiva che si può fare vera prevenzione.

Oltre al dialogo costante con i figli però una conoscenza informatica di base può aiutare i genitori ad accompagnare i figli in rete, cioè a poter essere nei luoghi dove essi sono ed interagiscono.

Cercheremo perciò di impegnarci su questo tema, cercando di proporre incontri mirati e, se fattibili, anche dei piccoli percorsi formativi, in sinergia con i comuni contermini, con l’ambito delle politiche sociali e con il distretto delle tecnologie digitali di Tavagnacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *