Home » Comune di San Giovanni al Natisone » Maurig propone di sostituire la Tasi con l’addizionale Irpef

24/08/2014 – Nella seduta consiliare dedicata al bilancio 2014, la minoranza aveva presentato un emendamento per sostituire la Tasi all’1%° con la maggiorazione dell’addizionale Irpef.

«Così gli 80 mila euro del gettito avrebbero gravato sui redditi conseguendo una maggiore equità fiscale, le fasce più deboli sarebbero state tutelate rimanendo immutata l’imposizione fino a 15 mila euro – spiega il capogruppo Maurig –. Con la Tasi il contribuente è tassato per il solo fatto di possedere la casa senza riguardo alla progressività impositiva, come disposto dalla Costituzione. Altro vantaggio si sarebbe ottenuto con la certezza dell’entrata, mentre il gettito della Tasi è aleatorio in quanto può essere soggetto al mancato pagamento da parte dei contribuenti, come oggi sta accadendo per Imu e Tares». L’ex assessore (ora in minoranza) Ponton ha confutato l’affermazione del sindaco Braida che il bilancio sia stato “ereditato… sulle indicazioni della precedente amministrazione…”. Caos normativo sull’applicazione della Tasi, scarsità delle risorse conseguenti anche al ritardo dei trasferimenti regionali, oltre a difficoltà nell’incasso dei tributi propri e restrizioni normative, avevano consigliato gli amministratori uscenti a non intervenire sul bilancio da impostare, anche in vista del voto. 

Autore: Gessica Mattalone | Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *