Home » Comune di San Giovanni al Natisone » Viabilità, la Regione promossa dai sindaci

16/10/2014 – Dopo l’incontro con l’assessore Santoro sulla Palmarina a San Giovanni al Natisone. Braida: ora un confronto con Manzano.

Soddisfazione è stata espressa dai sindaci protagonisti dell’incontro sulla viabilità, l’altra sera a villa de Brandis, con l’assessore regionale alle infrastrutture, Maria Grazia Santoro, nel quale è stata annunciata la realizzazione non di una nuova Palmanova-Manzano, ma di un adeguamento della Palmarina, con la prima opera che scatterà nel marzo 2016.

«Un incontro che ha costituito un passaggio fondamentale per conoscere la situazione progettuale. Ora è necessario creare un tavolo di confronto con Manzano su fattibilità e opportunità della bretella di collegamento tra i nostri comuni. Ne discuteremo in consiglio, senza tralasciare il dialogo con le associazioni di categoria e con la cittadinanza», commenta il sindaco Braida.

Dello stesso avviso il collega di Manzano, Iacumin: «Abbiamo la necessità di collegamenti comodi e di togliere il traffico pesante dal centro di San Giovanni. I 90 milioni promessi dovranno ricadere sul territorio. Mi auguro che le decisioni siano prese in tempi rapidi».

Raffaella Perusin, per Chiopris Viscone, s’è detta felice per la realizzazione del ponte nuovo: «Si deve comunque riqualificare il perimetro della Palmarina con una pista ciclabile fino a San Giovanni, così come la messa in sicurezza degli ingressi alla zona industriale-commerciale».

Zanin (San Vito al Torre), seppur soddisfatto per il ponte assieme alla realizzazione di due rotatorie, una in ingresso da nord e una a sud che eliminerà il problema dell’intersezione tra Palmarina e provinciale di Percoto, ha obiettato sul collegamento casello-ospedale: «Così facendo non si elimina il traffico né da Jalmicco né da San Vito o Nogaredo. Sono comunque contento per l’annuncio della realizzazione della rotatoria su regionale 252 e provinciale di Percoto».

«Sono soddisfatto dell’illustrazione dell’assessore Santoro perché risponde alle nostre aspettative a salvaguardia dell’ambiente e del territorio rurale di Jalmicco – ha detto Martines per Palmanova -. Ora si apre la prospettiva di realizzare le opere migliorative che avevamo come obiettivo. Il collegamento tra autostrada e ospedale, per noi prioritario, è da riprogettare, pertanto si comincerà a lavorare con Bagnaria Arsa, San Vito e Visco per trovare la soluzione ottimale».

Approva il progetto anche Tiussi per Bagnaria Arsa: «Realizzare il collegamento tra casello e ospedale significa metter subito mano anche all’incrocio con la Sr 352 in corrispondenza del casello senza attendere le opere della terza corsia. Registriamo con altrettanto favore la disponibilità dell’assessore a valutare la costruzione di una rotatoria all’incrocio del Taj: due interventi potrebbero rendere più fluido il traffico».

Anche il sindaco di Visco, Elena Cecotti, plaude al progetto: «Speriamo che le progettualità siano avviate in parallelo e non una consequenziale all’altra».

Autore: Gessica Mattalone | Fonte: messaggeroveneto.geolocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *