Home » Comune di San Giovanni al Natisone » Il distretto della sedia firma la “cattedra” papale a Torino

04/02/2015 – Dopo la felice collaborazione del 2010 anche alla prossima Ostensione della Sacra Sindone, in programma a Torino dal 19 aprile al 24 giugno, il Distretto della Sedia fornirà su richiesta del comitato organizzatore la Cattedra Papale realizzata 5 anni fa per il pontefice. La previsione di affluenza indica un numero di visitatori di circa 4 milioni di persone.

«Una vetrina mondiale per il nostro territorio e per il comparto del legno-arredo friulano – commenta il direttore dell’Asdi Sedia Carlo Piemonte -; rinnoviamo un rapporto importante grazie anche al sostegno della Regione nello spirito di unire la promozione culturale con il fine privatistico: pensiamo al ritorno in termini di richieste di preventivi su sedute non solo nel settore dell’arte sacra».

La Regione Fvg sta studiando con l’Asdi Sedia le migliori azioni da intraprendere per favorire la partecipazione e la promozione del comparto in uno dei più importanti eventi a livello nazionale e internazionale, con milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. «È un sostegno che conferma come la Regione sia attenta ai progetti di promozione del Distretto della Sedia – conclude Piemonte – il quale sta dimostrando, grazie alle capacità e determinazione delle aziende che lo compongono, di tornare a crescere sui mercati globali, e i dati pubblicati in questi giorni lo attestano».

«L’Asdi nel corso della precedente Ostensione ha offerto una significativa prova di impegno, di capacità di coinvolgimento delle realtà locali e di efficienza organizzativa – sottolinea Maurizio Baradello del Comitato organizzatore -, rimasta viva nel ricordo delle istituzioni torinesi e degli organizzatori dell’evento. Per questo non hanno esitato a ritenere possibile un rinnovato sostegno all’evento del 2015 che comporterà la disponibilità della Cattedra Papale, oggi custodita a Manzano, in occasione della visita di Papa Francesco, e la fornitura di circa 20 sedie necessarie per il completamento dell’arredamento storico delle sale di accoglienza “vip” che costituivano l’appartamento del Re a Palazzo Reale».

«L’ostensione della Sindone rappresenta un appuntamento che ha creato un indissolubile legame tra il nostro territorio e la città di Torino – è il commento del vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello -. Grazie alla prima partecipazione nel 2010 da parte di 47 aziende, sono infatti iniziate tutta una serie di attività da parte dell’Asdi che hanno portato ai progetti di aggregazione aziendale che rendono questo comparto uno dei modelli a livello nazionale e internazionale: basti pensare alle quasi 100 certificazioni di processo e di prodotto, caso unico nel suo genere».

Fonte: messaggeroveneto.gelocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *