Home » Comune di San Giovanni al Natisone » Dichiarazione di voto di Giusto Maurig sul Bilancio di Previsione 2015

Considerata la più volte dichiarata disponibilità a dare il nostro contributo propositivo per la stesura del bilancio, che si sarebbe concretizzata con la condivisione del suo impianto all’interno della commissione bilancio, da voi soppressa, ci avete altresì impedito di impostare proposte congrue per la mancanza di tempo e di analisi concessa.

Pochi giorni per noi, oltre due mesi per voi.

A livello tecnico non vi è nulla da eccepire in quanto presentato – come già sottolineato – poiché le capacità e le competenze degli uffici sono indubbie, ma sicuramente ci troviamo di fronte ad un bilancio che non contiene alcun tipo di impronta politica e nessuna ipotesi di sviluppi migliorativi.

L’unico investimento reale risulta essere di €12.000, ma, come abbiamo evidenziato, non ne sono ben chiare le finalità.

L’unica certezza è invece l’aumento della pressione fiscale.

Sottolineando la scarsa utilità della commissione bilancio, per giustificarne la soppressione, Lei Vicesindaco, aveva dichiarato che, oltre alla minoranza, sarebbe stata coinvolta nella stesura del nuovo bilancio “la cittadinanza nel senso letterale del termine”, così come era anche previsto nel vostro programma elettorale, dove si parlava chiaramente di “bilancio partecipato”, sin dalla prima pagina.

Il nobile proposito del “bilancio partecipato” non solo è scomparso sulla carta, non trovando spazio nelle linee programmatiche ufficiali del vostro mandato, ma è scomparso nei fatti poiché la soppressione della commissione bilancio ha comportato l’esclusione della partecipazione attiva della minoranza e anche la convocazione del consiglio comunale per la discussione dello stesso in un orario così poco idoneo alla partecipazione della popolazione, esclude che “la cittadinanza nel senso letterale del termine” possa, quanto meno, essere messa al corrente delle vostre, pur limitate, scelte.

Si era soliti inoltre presentare il bilancio alla popolazione sia nel capoluogo che nelle frazioni.

E in merito a queste ultime ci chiediamo cosa intendevate nei vostri programmi, quando parlavate di coinvolgimento delle frazioni che cito letteralmente “devono tornare a sentirsi parte integrante del processo di sviluppo del nostro comune, coinvolgendo i cittadini residenti nell’individuazione di problematiche e soluzioni, definendo insieme le priorità” visto che nessuno ci risulta sia stato coinvolto.

Questo una volta di più dimostra la vostra incapacità di programmazione e la vostra mancanza di prospettive: viene portato avanti l’ordinario senza alcuna idea di sviluppo.

Restano nell’aria solo pochi slogan, sistematicamente smentiti dai fatti.

Il bilancio che oggi andrete ad approvare ne è l’ennesimo esempio.

Per questo il nostro gruppo dichiara il suo voto contrario.

Il Capogruppo di Progetto Comune

Giusto Maurig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *