Home » Senza categoria » In Consiglio polemiche sull’ex polveriera

Pubblichiamo l’articolo del Messaggero Veneto pubblicato sabato scorso relativo all’ultimo Consiglio Comunale.

Consiglio comunale non esente da polemiche, quello svoltosi giovedì sera a San Giovanni. Critico Ercole Ponton del gruppo Progetto Comune: a un aumento delle entrate tributarie del 6,74 non corrisponderebbero i benefici per i cittadini ipotizzati nella relazione previsionale. «In merito al gemellaggio con Kuchl – interviene Ponton – nonostante fosse menzionato il 15° anniversario e la previsione di ospitare gli amici austriaci, nulla è stato fatto. Grazie alla Pro Loco siamo stati noi a recarci nella cittadina salisburghese, mantenendo i rapporti suggellati 15 anni fa. Era inoltre previsto, in merito al patrimonio comunale – prosegue il consigliere – uno studio per la verifica storico e culturale dell’ex polveriera, per un futuro utilizzo ma non se ne sa ancora nulla». E Ponton interviene anche sullo studio di fattibilità per l’utilizzo dell’ex asilo di Medeuzza, con l’intento d’istituire una sezione “Montessori”, «progetto da noi criticato e cassato, ma del quale è rimasto a bilancio il costo dello studio» e sulla prevista la manutenzione straordinaria della pista di pattinaggio. Un lungo elenco di argomenti che secondo l’esponente dell’opposizione sono stati annunciati e non portati a termine. «Rimarchiamo la disponibilità di risorse accumulate e la possibilità di poterle utilizzare. Nel bilancio di previsione 2016 avevamo avanzato varie proposte che al tempo non vennero recepite con la motivazione “per non effettuare imputazioni, al momento, non certe”. Ora – sottolinea ancora Ponton – le entrate sono “certe”: è il momento opportuno, poiché ci sono le risorse, abbiamo la liquidità, abbiamo i parametri corretti per il rispetto del patto di stabilità, tutto ciò è certificato e abbiamo anche le aree e le persone disagiate. Insomma, non ci sono più alibi per non intervenire».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *