Home » Comune di San Giovanni al Natisone » Dubbi sul futuro del Malignani: interrogazione in Consiglio
Pubblichiamo l’articolo di sabato scorso del Messaggero Veneto riguardante l’interrogazione in Consiglio di Ercole Ponton sul tema del futuro della sede distaccata dell’Istituto Malignani a San Giovanni.

SAN GIOVANNI AL NATISONE Il territorio di San Giovanni al Natisone ospita una struttura scolastica di livello, la sede staccata del prestigioso Istituto Tecnico Malignani di Udine, un fiore all’occhiello nel contesto scolastico locale. Il futuro di tale struttura, nell’ambito delle competenze comunali, è stato oggetto di un’interpellanza del consigliere Ercole Ponton nello scorso consiglio. «Il 12 dicembre scorso sono stati convocati una settantina di sindaci per il passaggio dalle Province ai Comuni delle scuole secondarie di secondo grado. Quale sarà il futuro del Malignani? Come mai il sindaco non ha partecipato all’incontro?», ha chiesto Ponton al sindaco Valter Braida. A rispondere l’assessore Carlo Pali, delegato del sindaco in materia. «Ho partecipato alle diverse riunioni – ha spiegato Pali – non ci risulta che l’invito ci sia arrivato. Ho partecipato agli incontri precedenti, tre o quattro, che hanno portato alla definizione di una richiesta formulata assieme ad altri Comuni alla Regione, che prevede una proposta trasversale volta allo slittamento del passaggio dalla provincia ai comuni e alle Uti. Questa proposta non è stata accolta, sebbene quasi tutti i comuni avessero firmato. Lo slittamento avrebbe permesso di evitare il passaggio a fine anno: sarebbe stato complicato per garantire le funzioni e i servizi scolastici agli studenti dovendo trasferire utenze, assicurazioni, personale in breve tempo e sotto Natale. Ora siamo alla nomina di un commissario che dovrà gestire il passaggio. L’immobile del Malignani è già di proprietà del Comune e il commissario dovrà completare il passaggio entro i prossimi quattro mesi».
Autore dell’articolo: Gessica Mattalone