Home » Comune di San Giovanni al Natisone » L’opposizione: ci sono le risorse per aiutare il Centro sedia calcio
Pubblichiamo l’articolo del Messaggero Veneto di ieri, 08 marzo (l’articolo è di Gessica Mattalone).

Le risorse per aiutare le associazioni e dare un riscontro al Centro sedia calcio ci sono. Lo affermano i rappresentanti di minoranza di Progetto Comune presentando un emendamento al Documento unico di programmazione. 10 mila euro, reperibili dal bilancio che permetterebbero di affrontare le spese correnti per gestire gli impianti sportivi.«È il medesimo programma 2017, molto roboante nell’enunciazione, ma ancora lontano dalla sua attuazione – spiega il portavoce Ercole Ponton -. Riscontriamo obiettivi di ordinaria amministrazione senza concreta attuazione in specifici obiettivi. Si parla di “maggior coinvolgimento della comunità”, ma non ci sono le promozioni ventilate. Anzi, si riscontra una realtà ben diversa se si fa riferimento alla vicenda della gestione del polisportivo, nella quale riscontriamo l’esigenza del Centro sedia calcio a non rinnovare la convenzione con il Comune, causa l’onerosità di tale impegno e il mancato supporto da parte dell’amministrazione, Se così accadrà, avremo un bel complesso sportivo, costato non poco alla comunità, che rimarrà inutilizzato, andando incontro a un sicuro decadimento». Per Progetto Comune i fondi ci sono e potrebbero «consentire la concessione di un contributo alle società che usano gli impianti del polisportivo in base alla convenzione, che permetta loro di svolgere le attività sociali, supportandone i settori giovanili, che consentono a tanti ragazzi di praticare una sana attività sportiva, con tutti i benefici che ciò comporta. Ciò permetterebbe il mantenimento dell’attività del Centro sedia, capofila dell’accordo, nel polisportivo comunale, che altrimenti la società sarebbe costretta ad abbandonare, causa i costi insostenibili di gestione, gravando ulteriormente anche sull’attività del ciclismo e del tennis».La struttura sarebbe altrimenti destinata a restare inutilizzata e senza la manutenzione si deteriorerebbe, a fronte di ingenti investimenti. (ge.ma.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *