Home » Comune di San Giovanni al Natisone » Baratto amministrativo, Zuzzi sollecita l’esecutivo Braida
Pubblichiamo l’articolo del Messaggero Veneto di ieri (di Gessica Mattalone).

I fondi per attivare il baratto amministrativo ci sarebbero, manca la volontà di farlo da parte della maggioranza, seppur abbia “accolto” la proposta da tempo. È la posizione di Progetto comune, gruppo consigliare di opposizione: i fondi sarebbero reperibili dal bilancio. Non sono cifre particolari, si parla di 2.300 euro, spiccioli per un bilancio comunale, ma somme che cambiano la vita alle persone in difficoltà economiche che possono, fornendo contributo, esperienza lavorativa, voglia di fare.
Elena Zuzzi non molla e continua a proporne l’attivazione: una formula che permette ai cittadini in difficoltà di compensare il pagamento di eventuali tributi locali con il proprio lavoro.Mozione accolta dalla maggioranza nel 2016, ma che a oggi non vede ancora attuazione. La delibera relativa all’istituzione del regolamento del baratto amministrativo va approvata entro il termine fissato per l’adozione del bilancio, altrimenti ha efficacia a partire dell’anno successivo e a oggi non è ancora previsto. Zuzzi evidenzia di nuovo superficialità da parte della maggioranza che fa capo al sindaco Braida per il disinteresse nei confronti dello stato di difficoltà di molti cittadini.